Cultor College


1 - La Fotografia Sumi-e

di Marcel Rawady




La fotografia Sumi-e è la fotografia nello stile dei pittori giapponesi con pennello ed inchiostro, non solo per l'uso dei colori e delle trame, ma pure per i soggetti. Non vengono utilizzati nè filtri nè manipolazioni digitali.
Piuttosto, la luce naturale viene catturata da certe angolazioni con apertura e velocità dell'otturatore adatte per creare un effetto che è a metà strada tra un quadro e una foto.

Gli sfondi emulano il washi, la carta giapponese fatta a mano, e uno 'spazio vuoto' viene lasciato per la calligrafia.
Poichè le foto vengono stampate su un supporto appropriato (carta da acquerello, tela), la calligrafia può essere dipinta direttamente sulla foto; ogni stampa conserva così il suo carattere individuale.

La serie presentata qui è stata realizzata a Kagoshima, in Giappone.
Il mio obiettivo era quello di catturare scorci del Giappone come erano stati visti dai maestri pittori ad inchiostro.
E' stupefacente osservare come i colori e i soggetti del sumi-e possono essere scoperti nel paesaggio giapponese, l'effetto impressionista che noi associamo a questo stile è sempre esistito in natura. Qualcosa che può sembrare banale da un'angolazione, è bello quando lo si vede in una luce diversa.

Le foto sono state scattate con alcuni haiku in mente.
Le calligrafie di questi haiku, composti dal famoso poeta Kobayashi Issa, sono state magistralmente dipinte direttamente sulle foto dall'artista shodo Miho Araki.


2 - La storia del Sumi-e

Lo stile tradizionale di pittura a inchiostro in Giappone ha una storia ricca e vivace che si estende nel corso dei secoli.
Lo stile "sumi-e" è stato introdotto in Giappone a metà del XIV secolo da missionari coreani. Addestrati nell'arte della concentrazione, chiarezza e semplicità, i primi praticanti sono stati i monaci molto disciplinati.
I maestri si sono dedicati a questa forma d'arte in anni di riflessione e di severa disciplina.
Per questi lavori si adopera inchiostro ricavato dalla macinazione di un bastone d'inchiostro solido (formata dalla fuliggine di rami di pino) su una pietra, miscelandolo con acqua.

E' una pittura legata, alle sue origini, all'austerità delle correnti religiose zen, da cui eredita concetti importanti, come la nozione del Vuoto e l'immedesimazione con le forze della natura.

Utilizando il pennello (fude) vengono composte poesie, storie e personaggi su delicata carta di riso o su rotoli di seta.

Maestri di primo piano dello stile sono Sesshu Toyo, Tensho Shubun e Josetsu.


3 - Il Poeta: Kobayashi Issa

Kobayashi Issa è considerato uno dei più grandi poeti giapponesi.
Il suo lavoro, noto per la sua ingannevole semplicità, riflette una natura profondamente umanista. La sua poesia è una celebrazione della vita quotidiana, espressione delle proprie emozioni e turbamenti.

Issa ha composto più di 20.000 opere, intrise di filosofia buddista e profonde osservazioni sul mondo, che hanno una sorta di potere magico di consolare il lettore.

Quasi due secoli dopo la sua morte, in un altro paese, e anche in altre lingue, Issa può commuovere il lettore.


4 - Il calligrafo: Miho Araki

Miho è nata a Kuwana City, Prefettura di Mie, in una famiglia di artisti Shodo, sua madre, Naomi Araki, è riconosciuta in tutto il Giappone come una maestra di Shodo.
Miho ha iniziato a studiare l'arte della calligrafia giapponese all'eta di cinque anni, con gli stili di apprendimento e le modalità tradizionali. E' cresciuta fino a sviluppare uno stile personale, il suo lavoro è fiducioso e suggestivo e le pennellate esprimono sicurezza, equilibrio e lgrazia.

Il suo shodo è un'interpretazione contemporanea dell'arte tradizionale: il significato dei personaggi è rafforzato attraverso la loro forma e il flusso di miscelazione disciplina l'influenza orientale con quella occidentale.

Le sue opere d'arte e disegni appaiono su tela, legno, supporti tradizionali, e anche sul corpo umano come arte del tatuaggio.
I suoi lavori sono in mostra nella sua galleria Ebisu Design, a Elwood, in Australia.



Visita la Galleria di Cultor: Le fotografie Sumi-e


Last modified: Monday, 01-Aug-2011

Global Cultural Network