Cultor College

Le tecniche della Fotografia

L'effetto Orton con Photoshop

Come realizzare immagini
con un'atmosfera eterea e romantica

di Helen Bradley


L'Autore:

Helen Bradley è una giornalista australiana che vive in California. E' specializzata negli articoli esplicativi sulla fotografia e sui software relativi.
Scrive diverse colonne ogni mese per
alcune delle più grandi riviste del mondo: dagli USA al Regno Unito e dall'Australia al Canada e oltre. Ha fondato il sito projectwoman.com.
In questo articolo spiega come realizzare l'effetto Orton con Photoshop.



L'effetto Orton

Photoshop ci fornisce strumenti che possiamo utilizzare per creare effetti che in precedenza potevano essere ottenuti soltanto in camera oscura, utilizzando immagini catturate appositamente.
Uno di questi processi è l'effetto Orton che prende il nome del fotografo Michael Orton. E' un effetto che crea un'immagine un po' surreale, leggermente fuori fuoco, pur mantenendo buona parte dei dettagli.
Nella camera oscura questo effetto viene creato utilizzando due immagini (di cui una leggermente fuori fuoco), che sono entrambe leggermente sovraesposte. Fondendole insieme e stampando si ottiene una fotografia simile a quella di qui a fianco (a sinistra l'originale, a destra l'effetto Orton; cliccate su tutte le immagini per ingrandirle).


Grazie a Photoshop è possibile creare questo effetto da una singola immagine ben esposta, realizzando digitalmente l'immagine sovraesposta morbida e soffusa.

Ecco come creare quest'effetto Orton su una foto dalla vostra collezione.

Aprite l'immagine, fate clic sul livello di sfondo nella palette Livelli e selezionate Duplica livello.


Con il livello duplicato selezionato scegliete Immagine> Applica immagine, selezionate la modalità Screen (Scolora) e fate clic su Ok.
Quindi si applica all'immagine la modalità Screen (Scolora) che equivale a creare un ulteriore livello duplicato, impostandone la modalità di fusione su Screen (Scolora) e quindi fondendo i due livelli.

Il vantaggio di utilizzare Applica immagine è che si fa tutto in un solo passaggio.



Duplicate questo livello e impostate il metodo di fusione su Moltiplica.

Questo ha l'effetto di annullare l'effetto di alleggerimento ottenuto applicando la modalità Screen (Scolora).



Con questo livello più in alto selezionato applicare una sfocatura utilizzando Filter> Blur> Gaussian Blur.

Selezionate la casella Anteprima in modo da poter vedere il risultato sull'immagine.

Regolate il raggio di sfocatura a scelta, qui ho usato 4,5, ma scegliete il più adatto per la vostra immagine.

Si noti che, se si crea una sfocatura molto grande o molto piccola, l'effetto quasi scompare.


Se l'immagine non è abbastanza chiara, tornate al livello medio e ripetete il passaggio 1 per applicare l'immagine a se stesso ancora una volta in modalità Screen (Scolora).

Poi, se lo si desidera, aggiungere un po' di rumore all'immagine per dare un aspetto granuloso: scegliete Filtro> Disturbo> Aggiungi disturbo.

Disattivare la casella di controllo Monocromatico, fare clic su normale e regolare la quantità fino ad ottenere una leggera grana grossa per l'immagine.

Il risultato è un'immagine sfumata che ha ancora un bel dettaglio ai margini.
Si tratta di un processo che ben si adatta ad essere utilizzato con ritratti e paesaggi e scorci urbani.

Utilizzate Photoshop Elements?

Lo stesso effetto si può ottenere in Photoshop Elements, ma sarà necessario eseguire il punto 1 nel modo seguente:

duplicate il livello di sfondo due volte, impostate il livello superiore di fusione su Screen (Scolora) quindi scegliete Livello> Unisci sotto per unire in un solo strato.
Non vi è alcun comando Applica immagine in Photoshop Elements.



Tutti i contenuti di testo ed immagini di questa pagina sono protetti da copyright Helen Bradley ©


All images and text are copyright by Helen Bradley ©



Last modified: Wednesday, April 14-2011