Cultor College


gruppo di Stupa Minochantha (c. 1112)

del prof. Robert D. Fiala




I gradini che portano al tempio moderno. Sul lato sinistro si possono vedere due delle sei stupa che componongono il Min-o-chanta.


Il piccolo gruppo Minochantha (anche Minochanta) comprende il gruppo di stupa eretti sotto gli ordini del re Kyansittha, che era caduto gravemente ammalato circa nel 1112 dC.
Il re di Ceylon aveva inviato a Kyansittha nove reliquie del Buddha come tributo.
Secondo la tradizione, il re ha custodito le reliquie in uno stupa dicendo: "Sono abbastanza vecchio, con questo atto meritorio possa io essere libero dalle malattie, possa io vivere una vita più lunga. Che la Sasana [il movimento buddistha] possa fiorire".
Così questi stupa sono stati chiamati Min-O-Chantha.

 




Il re, tuttavia, morì l'anno seguente.

Il complesso si trova su una piattaforma rialzata con un piccolo santuario moderno, di legno, lungo il suo lato occidentale e un'imponente stupa,

sorvegliato da chinthe (i mitici animali metà leone e metà draghi della mitologia Indù e Buddhista).

Il Minochantha contiene
una rappresentazione iconografica dei "Cinque Signori Sacri" (o hpaya-nga-zu), i cinque Buddha di questo periodo.

Dettaglio di uno degli angoli del Min-O-chanta, con il chinthe guardiano e un altro piccolo stupa sulla piattaforma.


Sul retro della piattaforma vi è un meraviglioso belvedere che si affaccia su una parte della vasta piana di Bagan e dei suoi numerosi templi, inclusi quelli magnifici di Ananda e Thatbinnyu. Da questo unico punto di vista, seppure basso, sono stato in grado di contare 54 strutture diverse.

Dettaglio delle decoraziuoni a stucco dello stupa.

Bagan templi numero 1924 e 1930




Last modified: January 2018